In questo si spesso pubblichiamo articoli sulle strategie migliori per vincere alle slot e a tutti gli altri giochi, dando alla competenza un valore molto importante per fare in modo che tu possa chiudere una sessione in positivo o per ottenere un jackpot speciale.

Essere giocatori informati è senza dubbio un aspetto fondamentale, ma attenzione, serve anche la fortuna. Andiamo quindi oltre il nostro stile classico e presentiamo un articolo di colore dal titolo – Come attirare la fortuna al gioco -. Noi italiani siamo un popolo di persone scaramantiche: ecco quindi alcuni segreti che potrebbero essere utili.

La fortuna al gioco arriva solo per gli ottimisti

Si dice che i soldi non portino felicità, ma ci rendono la vita più facile, giusto? A volte tutto il nostro lavoro e sacrificio non è sufficiente per far quadrare i conti. Vediamo però le pubblicità della televisione, che mostrano persone felici perché hanno appena vinto alla lotteria, o sorridono fuori da un casinò. Perché non provare quindi ad attirare la fortuna per vincere nei giochi d’azzardo?

“Non ho mai vinto niente”, “Non sono fortunato”, “Perdo solo soldi”, abbiamo sentito dire dai nostri amici, e anche da noi stessi. La convinzione che non saremo mai fortunati in partita è la via principale per bloccarci. La verità è che la fortuna bisogna chiamarla. Sentirsi fortunati dipende da noi stessi… e funziona molto più di quanto possiamo credere.

Secondo alcune filosofie orientali la fortuna è una forza, un’energia che agisce secondo leggi che non siamo in grado di definire scientificamente. Per connetterci con le energie positive della fortuna, dobbiamo liberarci dalle nostre paure, dai nostri limiti mentali. La fortuna ha molto a che fare con il nostro atteggiamento positivo, che attrae circostanze della stessa natura.

A volte le preoccupazioni possono immobilizzarci, andiamo al gioco come una via d’uscita disperata da un brutto momento economico, poi giochiamo quando il jackpot supera i 100 milioni di euro… le possibilità di vincere alla lotteria saranno piuttosto scarse…

Alcuni rituali per ottenere fortuna al gioco

Per alcuni, i portafortuna del gioco d’azzardo sono diventati solo la metà di ciò che serve per giocare e avere sicuramente successo. Queste persone devono ricreare l’intera atmosfera che ha portato all’ultimo grande successo, al fine di assicurarsi che venga vinto un altro jackpot simile. A volte, sia arriva perfino a ripetere esattamente l’intera giornata prima di entrare in un casinò. Ed è così che vengono realizzati i rituali del gioco d’azzardo.

Indossare lo stesso completo, mangiare lo stesso tipo di pasto, ordinare lo stesso drink al bar, stare in piedi nello stesso posto o nello stesso modo dell’ultima volta, sono i comportamenti più frequenti. E lo stesso schema può essere trovato anche da coloro che giocano online con soldi veri.

Qualsiasi stabilimento di scommesse ha quei giocatori, eccentrici nelle loro abitudini, che cercano di girare le probabilità a loro favore, bussando tre volte prima del lancio dei dadi, gridando alla pallina della roulette, distribuendo carte solo con la mano destra o sedendosi in una posizione scomoda al tavolo delle scommesse. Per quanto inutili sembrino tutti, non puoi davvero discutere con le convinzioni di un uomo, non importa quanto superstiziose possano essere.

Fantozzi e la fortuna al gioco d’azzardo

Il secondo tragico Fantozzi ci offre un riassunto davvero divertente di questa situazione, in particolare quando il povero impiegato interpretato da Paolo Villaggio deve accompagnare il Duca Conte Semenzara per provare a dare qualsiasi contributo pur di provare a far vincere il suo capo, con il risultato però di vedere il Conte perdere tutti i suoi soldi.

Il Duca Conte Semenzara, appassionato di gioco d’azzardo, sorteggia Fantozzi per accompagnarlo al casinò di Monte Carlo. Il viaggio non sarà affatto positivo: il ragioniere viene umiliato dal suo superiore, costretto a fare tutto il viaggio aggrappato al soffitto della cabina del treno, quindi al casinò deve subire le ossessioni scaramantiche del Duca Conte. In un momento di libertà, Fantozzi gioca alla roulette e riesce a vincere ben 700 000 lire, ma il Semenzara si appropria del denaro, concedendosi diversi lussi e lasciando Fantozzi al verde per il viaggio di ritorno.

I numeri fortunati al gioco

Giocare sempre gli stessi numeri? Perchè no? Ci sono numeri che scegliamo, che ci accompagnano, che vediamo ovunque. Dobbiamo essere attenti alle coincidenze perché dietro ogni coincidenza c’è un messaggio, ci sono sottili richiami all’attenzione davanti ai quali vale la pena essere attenti. Essere fedeli a un numero per molti sembra sciocco, o non dà risultati, ma giocare sempre lo stesso numero alla lotteria, o alla roulette, aumenta le tue possibilità di vincita.

Le persone che giocano da molto tempo hanno numeri preferiti con cui giocano. Questi potrebbero essere preferenze personali o credenze culturali, come il numero 13 considerato sfortunato in molte culture, ma fortunato in altre I colori, oltre ai numeri, sono essenziali. Di conseguenza, le culture asiatiche, ad esempio, credono nel potere del rosso. Credono che il colore rosso attiri felicità, fortuna e successo. Di conseguenza, indossare il rosso ti rende più fortunato.

Tieni il tuo talismano sempre con te

Talismani fortunati? Abbiamo discusso di numeri e colori fortunati, ma per quanto riguarda i talismani fortunati? Quando nella vita accade qualcosa di straordinario, non è facile credere che sia stata solo una coincidenza. Le persone cercano una ragione logica, motivo per cui iniziano a collegare l’energia di oggetti particolari al fascino del denaro che ottengono dal gioco. Di conseguenza, quando le persone vincono alla grande, iniziano a ricordare i loro beni al momento della vittoria. Ed è così che colleghiamo oggetti con un significato speciale, rendendoli i nostri talismani portafortuna.

Non sempre una leggenda accompagna questi talismani. Di solito sono oggetti con qualche attaccamento emotivo che significano molto per la persona che li possiede. Questo talismano potrebbe essere qualsiasi cosa, da una matita portafortuna a qualcosa di semplice come un ciondolo con l’immagine della persona amata o del tuo animale domestico.

Tuttavia, il Talismano di una persona potrebbe non avere un significato speciale per un’altra ma, riflette l’energia positiva quando inizi a giocare d’azzardo.

Credere nella fortuna al gioco per divertirsi di più

Secondo il dottor Richard Wiseman, un famoso psicologo e ricercatore inglese, la fortuna non è magia, ma uno stato mentale adeguato. Secondo la sua ricerca, condotta nel corso di molti anni, Wiseman sostiene che la fortuna, in definitiva, dipende da noi stessi. Si propone di ascoltare la voce interiore, seguire le intuizioni, essere positivi nelle aspettative riguardo a eventi sui quali sembra che non abbiamo così tanta influenza.

Dopotutto, la fortuna è una corrente duttile e ha molte variabili. Per familiarizzare con le sue regole, tieni presente che, se pensi di non avere fortuna, stai scegliendo i fatti che confermano questa convinzione… e la fortuna passerà.
Dimentica le lamentele, dimentica il “non vinco niente”, “non ne vale la pena”, “chiunque ha più fortuna di me”. Queste parole non sono altro che auto-sabotaggio. Per chiamare fortuna, per ottenerla, devi prima averla chiamata. Non è così difficile cambiare atteggiamento, non costa nulla. Riuscirai a mantenere una posizione positiva e a convocare la prosperità con forza e fede.

Pregare per un po’ di fortuna al gioco

Nella stessa linea di pensiero su come essere fortunati, troviamo molti giocatori d’azzardo che si rivolgono alle divinità per una spinta extra di fortuna. Ricorrono a una preghiera di gioco per vincere, non diversamente da qualsiasi altro sportivo là fuori. Indipendentemente dal fatto che questo porti o meno il risultato desiderato, è il loro stesso sistema di credenze che deve giudicarlo. In qualsiasi casinò in cui si trovano cinesi, potresti sentire molte urla sotto forma di “Ding”, essendo questa la preghiera più breve per far pendere l’equilibrio della fede a loro favore. I cinesi giocano anche dalla parte buona degli dei, con l’omaggio che viene portato il giorno prima di entrare in un casinò o in qualsiasi altra impresa di scommesse.

Il giorno fortunato per giocare

I giocatori hanno molte superstizioni. Credono che certi oggetti portino fortuna. Pensano che alcuni tavoli li facciano guadagnare di più. Ci sono numeri fortunati e tipi di scommesse. Credono che il risultato sarà migliore se tirano i dadi in un certo modo. Potremmo estendere la lista, ma capisci cosa intendiamo: i giocatori credono in molte cose che non hanno basi scientifiche.

Quasi tutti i giocatori d’azzardo pensano che sarebbe meglio andare al casinò in un determinato giorno della settimana (o anche a un’ora specifica). Quindi, questa convinzione ha una base? Forse rimarrai sorpreso, ma sì, andare al casinò in determinati giorni e orari può renderti più vantaggioso. Tuttavia, questo vantaggio probabilmente non è quello che pensi. Lo spieghiamo in dettaglio di seguito e scopriamo se la scelta di un giorno specifico per giocare cambierà davvero qualcosa.

Se vuoi che il casinò sia inattivo e tranquillo, gioca dalle 10:00 alle 17:00. nei giorni della settimana. Questo è il momento in cui i casinò sono più vuoti e puoi facilmente trovare posti a tutti i giochi e tavoli. Ad alcune persone non piace suonare in mezzo alla folla. I casinò sono molto affollati dopo le 17:00 nei giorni feriali e nei fine settimana, quindi se vuoi giocare in un ambiente tranquillo e calmo, scegli l’orario mattutino. Questo è particolarmente vero per i giocatori di slot: durante le ore di punta, è quasi impossibile trovare una slot machine vuota nei casinò.

Conclusioni: non c’è motivo per non chiedere aiuto alla fortuna

Il bisogno permanente di controllo dell’essere umano rende difficile per la maggior parte essere in pace con il fatto che le probabilità sono stabilite oggettivamente, essendo le stesse per tutti, per lo più determinate dalle macchine, o almeno attraverso la teoria delle probabilità. Inoltre, quando sono coinvolti soldi veri, la maggior parte degli esseri umani normali esce dalla parte razionale del loro cervello, ed è così che il concetto di fortuna ha preso vita.

Per attirare la fortuna dalla loro parte, nel corso della storia sono stati sviluppati numerosi rituali dall’aspetto folle o proprietà magiche sono state attribuite a oggetti o esseri ordinari. E per quanto fuori posto possano sembrare nella nostra vita quotidiana, portano sicuramente un po’ di fascino e gioia a qualsiasi casinò del mondo.